“Nessuna violazione”: le calciatrici alle Olimpiadi di Tokyo 2020 in ginocchio contro il razzismo

Condividi su:

svezia usa 638x425 - “Nessuna violazione”: le calciatrici alle Olimpiadi di Tokyo 2020 in ginocchio contro il razzismo
Il presidente del CIO, Thomas Bach, ha chiarito che le manifestazioni di di adesione e di sostegno al movimento Black Lives Matter da parte degli atleti prima delle gare non violano la Regola 50 della Carta Olimpica. Ieri, prima del fischio d’inizio del torneo femminile, le calciatrici si sono inginocchiate per dare il loro sostegno alle lotte per i diritti e contro le discriminazioni.
Continua a leggere Fonte: Volleyball.it

Neteller 2 - “Nessuna violazione”: le calciatrici alle Olimpiadi di Tokyo 2020 in ginocchio contro il razzismo
Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *