Liverpool Milan, Aquilani: «Anfield pesante, ma i rossoneri sono abituati»

Condividi su:

Commisso Aquilani 300x182 - Liverpool Milan, Aquilani: «Anfield pesante, ma i rossoneri sono abituati»

Neteller 2 - Liverpool Milan, Aquilani: «Anfield pesante, ma i rossoneri sono abituati»

Alberto Aquilani ha concesso una lunga intervista soffermandosi sul Milan. Le parole dell’ex centrocampista in vista del Liverpool

Alberto Aquilani, ex centrocampista del Milan, ha concesso una lunga intervista a Tuttosport. L’allenatore della Primavera della Fiorentina si è soffermato su diversi temi, tra cui la sfida con il Liverpool, il lavoro della società, Ibrahimovic e Tonali.

LA SFIDA AL LIVERPOOL – «Il Milan è storicamente abituato a questo tipo di palcoscenici ed è un bene che i rossoneri siano tornati. Anfield è uno stadio pesante, impegnativo, che con la gente ti dà una carica pazzesca. Inoltre giochi con una squadra molto forte e sarà una gara complicata, ma il Milan sta facendo molto bene e spero che faccia una grande gara».

IL LAVORO DELLA SOCIETÀ – «Secondo me i rossoneri sono la squadra che sta lavorando meglio di tutti. A livello societario sta tornando quello che era, si prende il rischio di certe decisioni e ha preso giovani forti. Ha tenuto e inserito giocatori esperti, ma di grande livello come Giroud, oltre alle conferme di due elementi fondamentali come Ibrahimovic e Kjaer che hanno portato esperienza nello spogliatoio. Stanno facendo un ottimo lavoro e questo si ripercuote in campo. Pioli sta lavorando ottimamente, ma è tutto il Milan che sta facendo grandi cose per tornare grande».

INFORTUNIO IBRAHIMOVIC – «È ovvio che perdere un giocatore come Ibrahimovic sia sempre un problema. Dispiace, però credo che il Milan sia organizzato e attrezzato per sopperire alla sua assenza. Zlatan è comunque un giocatore ancora decisivo e averlo o no fa la differenza. Ibra si infortunò anche nella rifinitura della sfida contro il Barcellona nel settembre 2011. In quell’occasione gli altri giocatori si presero delle responsabilità in più e conquistammo un pareggio grazie a una rete di Thiago Silva. Un bel ricordo per me».

CARATTERE – «Vedo una squadra organizzata, dove tutti sanno e fanno bene quello che chiede l’allenatore. E questo è fondamentale per trovare il famoso equilibrio mentale che non ti fa né esaltare troppo né cadere nello sconforto se le cose non vanno bene. La cosa che mi rimane impressa è che loro sono squadra, sempre. Inoltre ha tre-quattro giocatori che fanno la differenza. Non è un caso che stiano migliorando anno dopo anno».

SU TONALI – «Sandro era già uno del quale si diceva un gran bene a Brescia. Sono stati bravi a dargli fiducia, a non buttarlo via e a credere in lui dopo un anno di adattamento. Passare dal Brescia al Milan non è facile, specialmente se hai già delle pressioni addosso. Ha personalità, sta bene ed è in fiducia: giocare ad Anfield sarà importante perché si dovrà abituare a questo livello».

LEGGI LE DICHIARAZIONI COMPLETE SU MILANNEWS24

L’articolo Liverpool Milan, Aquilani: «Anfield pesante, ma i rossoneri sono abituati» proviene da Calcio News 24.

Fonte: Calcionews24.com

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *